Requisiti

Questa professione presuppone e riassume in sé compe-tenze professionali e buone maniere con il pubblico.

Comportamento socialmente responsabile e atteggiamento di disponibilità verso terzi
Capacità di lavorare insieme, in forma integrata e di saper esercitare una critica costruttiva
Capacità di concentrazione e perseveranza
Sicurezza e autosufficienza
Cognizioni tecniche Tecnico sanitario di radiologia medica


Profilo professionale

Il campo d’attività del tecnico sanitario di radiologia medica (TSRM) comprende tutti i settori della medicina che implicano l’impiego di radiazioni: esami radiologici a persone a rischio nell’ambito della medicina della prevenzione, radiografie per l’accertamento di fratture ossee o di alterazioni organiche, radioterapia e medicina nucleare, nonché radioprotezione per prevenire danni alla salute.

Nella radiodiagnostica si producono delle immagini che rappresentano parti dello scheletro, organi interni, vasi e fasci nervosi. Il TSRM prepara e dispone i pazienti per l’esame e imposta i parametri sulle apparecchiature. Assiste i medici specialisti nelle indagini e negli interventi più complicati. Rientra fra i suoi compiti gestire correttamente le attrezzature, tenere gli schedari dei pazienti, registrare e archiviare le radiografie. Nel caso di pazienti sottoposti a radioterapia spetta al TSRM garantire che l’irradiazione avvenga esattamente come prescritto dal medico. S’incaricano inoltre della preparazione, del dosaggio e dell’impiego delle sostanze radioattive. Possono infine operare in attività scientifiche e di ricerca.

 

Contenuti degli studi

Teoria

Anatomia del corpo umano
Apparecchiature
Bioetica
Biologia
Chimica
Pronto soccorso
Informatica
Medicina nucleare
Fisica
Fisiologia
Patologia
Radiobiologia
Radiodiagnostica
Radioterapia
Fisica sanitaria
Inglese tecnico

Tirocinio

Radiodiagnostica
Medicina nucleare
Radioterapia
Fisica sanitaria
Litotrissia

 

Possibilità lavorative

Tecnici sanitari di radiologia medica operano da liberi professionisti o in rapporto d’impiego in enti pubblici o privati: nella radiodiagnostica si ottengono immagini per l’individuazione di malattie mediante apparecchiature radiologiche, tomografi assiali computerizzati e ultrasuoni. Nella radioterapia con l’ausilio di diverse apparecchiature si generano radiazioni ad alta energia impiegate per combattere patologie maligne. Nella medicina nucleare sostanze radioattive servono a rappresentare degli organi, a determinarne la funzione e a curare tumori. Nella fisica sanitaria si eseguono controlli di qualità, misurazioni delle dosi, ispezioni sulle apparecchiature e si prendono provvedimenti per la radioprotezione. Nel servizio di litotrissia si fratturano calcoli renali o biliari con le onde d’urto.

 

Per maggiori informazioni aggiornate consultate il sito della Scuola Superiore di Sanità della provincia di Bolzano


www.claudiana.bz.it